Fdi a Zingaretti: “Siamo al festival della canzone comunista”

Fdi contro Zingaretti

“Il presidente Zingaretti su Facebook esalta Tosca per aver cantato Bella Ciao. Appresa la notizia dalla pagina 7colli ora al festival della canzone comunista aspettiamo l’esibizione dei nuovi e vecchi sedicenti democratici o simili presenti in Regione”. È quanto dichiarano i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Chiara Colosimo e Giancarlo Righini.

La reazione di Fdi a Zingaretti

Non si è fatta attendere la reazione dei consiglieri di Fratelli d’Italia all’incredibile performance del governatore del Lazio. Che, sommata al livore quotidiano che ormai caratterizza Zingaretti nella sua lotta contro il resto del mondo, rende preoccupante qualunque confronto possibile.

Zingaretti finora sembra puntare al ricompattamento di certa sinistra da centro sociale sotto le bandiere logore di un antifascismo che combatte un fascismo che non c’è.

In realtà emerge la vecchia pratica della demonizzazione degli avversari. Se non sono battuti alle elezioni, vanno sconfitti per via giudiziaria o indicati come nemici.

Tutto questo Zingaretti lo fa governando la regione Lazio, come se fosse un presidio di chissà quale lotta di liberazione e da chi.

Peccato che lo faccia anche con il consenso di chi eletto a destra ora è trasmigrato a sinistra. Infatti, resta tra i suoi consiglieri di maggioranza Enrico Cavallari, transitato ad Italia Viva, che non abbiamo mai sentito cantare Bella Ciao o roba del genere.

 

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *