I parchi di Roma: dove sono e quando visitarli

I parchi e i giardini di Roma sono innumerevoli poiché la città, anche se alcuni pensano il contrario, è ricca di spazi verdi godibili sia dagli adulti che dai bambini. I più belli sono senza dubbio i siti archeologici e tra i parchi di Roma più belli e più noti annoveriamo senza dubbio Il Pincio (con Villa Borghese), Villa Doria Pamphili e Villa Ada; ma anche Il Gianicolo, il parco regionale dell’Appia Antica, Villa Torlonia, Villa Celimontana e tutti i giardini che fanno di Roma una delle città più ricche di verde (oltre 28 milioni di mq).

Quando visitare i parchi

Il periodo primaverile è sicuramente il momento più idoneo per visitare parchi e giardini della capitale grazie al clima favorevole che porta normalmente temperature intorno ai 20 gradi C, poche piogge e tante fioriture. Ma anche la fine di settembre e tutto il mese di ottobre sono due mesi favorevoli per clima e colori della natura che mantengono la loro bellezza prima del freddo dell’inverno. Cosi i turisti possono dimenticare il caos cittadino e immergersi nel verde e nella storia di Roma che riaffiora tra le meravigliose rovine archeologiche.

Dove sono dislocati i parchi

I parchi di Roma sono ovunque, dentro e fuori le mura della città, in centro e in periferia. Ne possiamo prendere alcuni come esempio. Villa Borghese, che sicuramente è la più nota, si trova in pieno centro, proprio sopra piazza del Popolo e si estende per 80 ettari di terreno, con le sue meraviglie interne ed esterne. Infatti il parco ospita  attrazioni archeologiche architettoniche e botaniche che sono da sempre una delle mete preferite di turisti italiani e stranieri. Il parco di Villa Borghese è sempre aperto.

Mentre Villa Doria Pamphili sorge in un’area più periferica, nel quartiere Aurelio Monteverde. Si tratta di un altro polmone verde della città eterna, ed è la villa più grande tra quelle romane con i suoi 184 ettari.. Al suo interno i prati lasciano spazio a boschi e incantevoli fontane e laghetti.

Villa Ada è la seconda per ampiezza, misura infatti 180 ettari e si trova su via Salaria, in zona Parioli. Al suo interno ospita l’Ambasciata Egiziana sita nella Villa Reale e altri edifici neoclassici ma è soprattutto nota per la flora e la fauna: è usuale infatti inoltrarsi tra i lecci e i pini domestici e imbattersi in ricci, conigli selvatici, istrici e scoiattoli.

Fonti: www.roma.fanpage – www.cosafarearoma.it – www.lazionascosto.it – www.sovraintendenzaroma.it – www.wikipedia.it

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *