Vergogna Pd: sfrutta i bambini che soffrono solo per attaccare il suo incubo Salvini. Come le ong

vergogna pd

Vergogna Pd: il Pd del Lazio infatti ne ha fatta un’altra. Ha sfruttato ignobilmente la foto di un bambino che soffre per attaccare Salvini. Sdegnate le proteste leghiste. “Giù le mani dai bambini! Lasciamoli fuori dalle bassezze di una politica fatta purtroppo nel peggiore dei modi. Come fa il Pd che pur di attaccare i decreti sicurezza arriva a diffondere un volantino terrificante con un bimbo recluso in un campo profughi e la scritta ‘anche lui vuole ballare al Papeete'”. Lo dice Roberto Calderoli, riferendosi a quanto scritto “in un post dell’account Pd”. Post, sottolinea il vicepresidente del Senato, che è stato rimosso: “E non mi importa sapere che dopo qualche minuto, dopo essere stati sommersi di proteste, quel post dell’account Pd è stato rimosso…”. “E a proposito dei decreti sicurezza, sono al governo da agosto. Se sono tanto contrari perché non li hanno modificati in tutti questi mesi?”, conclude Calderoli.

La Lega: vergogna Pd

Gli fa eco la Lega in consiglio regionale Lazio. ”Che pena il Pd del Lazio che su Facebook utilizza l’immagine di un bambino in un campo profughi, raffigurato dietro una rete con su scritto ”Anche lui vuole ballare al Papeete’, per attaccare Matteo Salvini e lanciare una campagna contro i decreti sicurezza, grazie ai quali sono stati ridotti drasticamente gli sbarchi ed i morti. E sostenendo guarda caso le Ong. Come mai la notizia è stata incredibilmente rimossa dai profili social del partito regionale? Nicola Zingaretti chieda immediatamente scusa per questa ignobile campagna social e la vergognosa strumentalizzazione di un bambino. Su immigrazione e accoglienza l’unica strada da perseguire è quella indicata da Salvini. Meno sbarchi e più vite salvate, l’unico arrivo possibile è in aeroplano e non sui barconi”. Così in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio, Orlando Angelo Tripodi commenta l’episodio.

La sinistra sfrutta spesso i bambini per i suoi scopi

Vergogna Pd: ce lo ricordiamo quando la sinistra diffondeva in tutti i modi la foto del povero bambino siriano sporco di polvere dopo un bombardamento. Bombardamento ovviamente fatto dal catgtivo Assad. Pochi mesi dopo, si scoprì l’ignobile montatura dei Caschi bianchi siriani, sedicenti salvatori del popolo. Era una foto posata, lo raccontò lo stesso padre del bambino. E quei bambini “salvati” in braccio agli eroici Caschi bianchi delle ong. Sono comparse in seguito foto della stessa bambina “salvata” da un volontario sempre diverso. La sinsitra è da sempre maestra in propaganda e fake news.

Per approfondire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *